fbpx
I nostri reportage | Trends & Research

A CARTOON BUSINESS, IL BRAND BUILDING È PROTAGONISTA

23 Nov - 2022

Tags from the story: Cartoon Business, Muchoyo, POCOYO.

Due case study spiccano: l’evoluzione di Pocoyo in Muchoyo per difendere i diritti dell’infanzia e il successo di Dickie, un fumetto belga trasformatosi in un IP a 360 gradi.

Cala il sipario sull’edizione di Cartoon Business di quest’anno, tenutasi a Las Palmas de Gran Canaria dal 15 al 17 novembre. Come sempre, tantissimi interventi sulle ultime tendenze nel business dell’animazione hanno accolto i numerosi ospiti del settore radunatisi per l’evento. In particolare, sono emersi due case studies a tema branding degni di nota.

pocyo cartoon business

Eduardo Garagorri

Il primo è stato presentato da Eduardo Garagorri di KOYI Talent. Prima di concentrarsi sul case study specifico, Garagorrri ha evidenziato come la giocabilità e il creare una storia in grado di espandere l’esperienza siano aspetti essenziali da tenere in considerazione quando si parla di brand development. “Quando provi ad ingannare il consumatore vendendogli degli spot televisivi accattivanti, puoi registrare delle vendite ma non costruirai mai un brand”, ha sottolineato. Il caso specifico presentato al pubblico di Cartoon riguarda la trasformazione di Pocoyo in Muchoyo. Dal 2005, Pocoyo e i suoi amici non sono cambiati molto: “Potreste notare, per esempio, come i Teletubbies hanno cambiato il loro format e il modo in cui interagiscono con il pubblico. Certo, noi cambiamo le storie ma Pocoyo resta fondamentalmente lo stesso. […] Ma è pronto ad accettare una sfida?”.

La sfida in questione si è presentata quando Pocoyo ha potuto cogliere l’opportunità di sfruttare la sua immagine e il suo ampio, giovanissimo pubblico per sostenere una campagna fondi organizzata da enti del calibro di UNICEF e Save the Children in occasione della Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del 20 novembre. Lavorare su un personaggio come Pocoyo, tuttavia, non è stato affatto facile. Pocoyo è conosciuto da tutti come “un bambino curioso, pronto ad imparare e ad aiutare gli altri” e come “un personaggio colorato, gioioso, di etnia caucasica” che vive “lontano dai problemi.” Inoltre, parla a malapena e usa un narratore per esprimere le sue emozioni e i suoi desideri.

pocyo cartoon business Abbiamo capito che era ora di far evolvere Pocoyo”, ha spiegato Garagorri. Così, Pocoyo si è trasformato in Muchoyo. Ora indossa un completo simile ma è disegnato in 2D ed è in bianco e nero. Il nuovo personaggio è nato con il piglio giusto: conosce le regole della strada, combatte per i suoi diritti ed è un rivoluzionario che vive in una grande città. Muchoyo ha fatto il suo debutto in un’orecchiabilissima canzone rap attraverso la quale diffonde il suo messaggio di riscatto. Un sito ad hoc, muchoyo.org, è il fulcro della campagna #thechildrensrevolution, sul quale si vendono T-shirt per supportare la giusta causa perorata da Muchoyo.

dickie

Peter Rogiers

Nel corso della stessa giornata, un panel moderato da John Lomas-Bullivant si è concentrato sul case study di Dickie, un fumetto con 20 anni di storia alle spalle trasformato in un IP a 360 gradi di successo da Peter Rogiers e Renaat Van Ginderachter dello studio De Hofleveranciers di Gent. La serie 52×2 prodotta dalla società fiamminga segue le sventure dell’omonimo personaggio, un uomo qualunque che si caccia sempre nei guai a prescindere dal contesto in cui si trova.

Renaat Van Ginderachter

Renaat Van Ginderachter

I due speaker hanno posto l’accento su come lo stile grafico molto elementare, insieme ad una buona dose di dark humour mordente e battute anti-politically correct siano stati ottimi elementi per costruire la loro strategia di branding a 360 gradi, la quale mirava ad intercettare soprattutto un pubblico adulto. Tuttavia, la strategia in questione è stata pianificata attentamente agli albori e non in corso d’opera come succede diverse volte nell’ambito di altri IP.

Tra le idee più interessanti si segnalano la vendita di mascherine brandizzate e la cessione del marchio per produrre T-shirts a tema ed una birra belga dedicata da servire in bar, pub e musei.

A cura di Davide Abbatescianni

Iscriviti alla nostra newsletter


Leggi il nostro ultimo numero


Richiedi_Ora_Abbonamento


NUOVI ACCORDI PER THE MEDIA PIONEERS
NUOVI ACCORDI PER THE MEDIA PIONEERS

The Media Pioneers (TMP) annuncia una serie di nuovi accordi per il suo portfolio di serie di animazione, espandendo la sua portata in diversi territori del mondo. Il canale televisivo di intrattenimento di Hong Kong ViuTV, gestito da HK Television Entertainment...

leggi tutto
ASEMBL: CHUPA CHUPS E BULLA DAIRY FOODS DI NUOVO INSIEME
ASEMBL: CHUPA CHUPS E BULLA DAIRY FOODS DI NUOVO INSIEME

Asembl ha riunito nuovamente Chupa Chups di Perfetti Van Melle e Bulla Dairy Foods, questa volta per un party pack di ghiaccioli dal sapore inconfondibile. Caratterizzata dagli iconici gusti Chupa Chups alla fragola, all'anguria e alla cola, l'imperdibile confezione...

leggi tutto
XILAM ANIMATION NOMINA JÉRÔME LACARRIÈRE
XILAM ANIMATION NOMINA JÉRÔME LACARRIÈRE

Xilam Animation ha nominato Jérôme Lacarrière, esperto dirigente del settore, alla carica di VP del Digital Business Development. Jérôme Lacarrière lavorerà nella sede centrale di Xilam a Parigi e risponderà a Morgann Favennec, EVP Distribution, e sarà responsabile di...

leggi tutto