fbpx
In evidenza | Interviste

GRUPPO ALCUNI, L’ENERGIA DEL RITORNO IN PRESENZA

16 Giu - 2022

Tags from the story: Gruppo Alcuni.

LM ha intervistato Francesco Manfio, Direttore Generale e co-founder (assieme a Sergio Manfio) di Gruppo Alcuni, per saperne di più su novità e obiettivi dell’azienda

Finalmente i mercati ritornano in presenza, quali sono le aspettative di Gruppo Alcuni? 

Per la nostra società è molto importante poter riprendere la partecipazione in presenza ai mercati e quindi siamo stati felici di essere tornati a Cannes per il MipTV e di garantire la nostra presenza ai prossimi eventi: Mifa, Kidscreen, Mipcom, ecc. 

Naturalmente le aspettative sono alte in quanto abbiamo molte nuove serie televisive che non vediamo l’ora di “condividere” con i buyer.

Quali saranno gli obiettivi principali delle vostre partecipazioni?

Sono quattro gli obiettivi che ci poniamo. 

Il primo è il lancio delle serie televisive che abbiamo appena completato o che stiamo completando.

Il secondo è di proporre le nuove idee alle quali stiamo lavorando e per le quali stiamo cercando collaborazioni (produttori indipendenti, broadcaster, piattaforme, ecc.).

Il terzo è di contrattualizzare alcune coproduzioni di cui abbiamo discusso – fino a ora “on line” – con i nostri partner.

Il quarto, forse il più importante, incontrare i tanti amici che non vediamo da troppo tempo

Pensiamo che sia giunto il momento di svelare le nuove serie di Gruppo Alcuni.

Certamente! Mi fa piacere iniziare con “Vlady & Mirò”, una coproduzione con RAI Ragazzi e supportata dal POR FESR 2014/2020 della Regione del Veneto. Si tratta di una serie a cui siamo molto affezionati perché rappresenta una sfida che abbiamo voluto accettare, visto che molto poco si produce nel settore della comicità senza l’uso delle parole. 

Il “plot” è volutamente semplice: in una caverna un orso e un procione si preparano a un lungo letargo. Appena l’orso si addormenta comincia a russare e per tutto l’inverno (quindi per 26 episodi) il procione dovrà inventarsi mille modi – folli, brillanti, improbabili, pericolosi, stupidi… ma tutti divertenti – per farlo smettere.

Naturalmente i nostri lettori sono curiosi di sapere se ci sono novità relativamente a una delle vostre serie di grande successo: I Mini Cuccioli.

Dopo 156 episodi, 14 puntate speciali e un lungometraggio per il cinema con RAI Ragazzi, nostro partner nella coproduzione, ci siamo chiesti quale potesse essere il nuovo ambito delle avventure per i nostri straordinari animaletti.

Non abbiamo avuto dubbi, ci è sembrata la cosa più naturale del mondo che i Mini Cuccioli andassero a scuola!

Quindi la nuova serie: “Mini Cuccioli a scuola” (52 x 6’) vede Diva, Pio, Cilindro, Portatile, Olly e Senzanome, alle prese con le loro prime avventure scolastiche. 

Si tratta di una scuola davvero unica, dove il gioco è lo strumento per apprendere e imparare a conoscere sé stessi e il mondo circostante.

La conoscenza avviene attraverso l’esperienza del fare e dell’agire: recitando, imparando a suonare in gruppo, visitando città e musei, coltivando un orto, giocando con la matematica e con tanto altro ancora.

Ci saranno altri nuovi personaggi che arricchiranno il mondo dei Mini Cuccioli? 

Ovviamente la scuola è il luogo ideale dove incontrare tanti nuovi compagni come Ciccio il riccio, Gelsomina la lontra, Cocò la volpe, Nicola il picchio, Cangiante il camaleonte e Federico il lombrico, giusto per citarne alcuni. Ci sono anche dei simpatici insegnanti, tra cui: Laura la lince, Giovanni il gufo, Sebastiano il fenicottero, Celeste la cicogna ed Ester la tartaruga. 

Anche in queste nuovissime ed entusiasmanti avventure i Mini Cuccioli sono in compagnia dell’Albero Matusalemme, sempre disponibile a dare una mano per trovare una soluzione ai loro problemi.

LM è una rivista che si occupa principalmente di licensing e quindi quali sono le prospettive dei Mini Cuccioli in questo settore?

Pur essendo “nati” pochi anni fa, precisamente nel 2016, i Mini Cuccioli sono percepiti come dei cartoon “classici” (probabilmente anche per il fatto di essere il prequel di “Cuccioli”, un altro nostro grande successo) e quindi il brand si mantiene a ottimi livelli di performance. La Pasqua è andata molto bene e altrettanto ci immaginiamo per l’estate con i giochi da spiaggia e tanto altro. 

Dal punto di vista del rapporto tra tutte le nostre properties e i giovanissimi fans, riveste un ruolo determinante il “Parco degli Alberi Parlanti”, il luogo ideale per incontrare i Mini Cuccioli, Leo da Vinci e vivere con loro tante straordinarie avventure. Anche il canale YouTube del parco è un interessante veicolo di partecipazione al magico mondo de Gli Alcuni.

Non poteva mancare una domanda su Leo da Vinci a cui hai appena accennato. Sappiamo che state preparando la seconda serie: quali saranno le novità?

Grazie al successo della prima stagione, distribuita in 36 paesi nel mondo, è già in produzione “Leo da Vinci 2” (52 x 13’). 

La seconda serie è molto diversa dalla precedente nel senso che, mentre i primi 52 episodi erano completamente ambientati a Firenze, i nuovi condurranno Leo, Lisa, Bianca e Lollo in un lungo viaggio attraverso l’Europa alla ricerca del rubino del Re di Seilan. Si tratta di una pietra di inestimabile valore descritta da Marco Polo ne “Il Milione”. Ad essa sono interessati, oltre che i nostri eroi, anche un manipolo di mercanti senza scrupoli.

Naturalmente è confermato il team coproduttivo che lavorerà alle nuove avventure del genio toscano che vede coinvolti, oltre a Gruppo Alcuni, RAI Ragazzi, Hessischer Rundfunk, ARD e Cosmos Maya.

E per quanto riguarda le nuove serie?

Abbiamo diverse serie in preproduzione come ad esempio “Gateway 66” (26 x 6’),  realizzata in collaborazione con il Muse (Il Museo delle Scienze di Trento) e con la Trentino Film Commission. “Gateway 66” è una serie hybrid che coniuga live action e animazione. Essa cerca di raccontare la scienza ai giovani, e non solo a loro, in modo avventuroso e divertente. Anna e Gabriele, i protagonisti della serie, faranno un viaggio straordinario in un “tunnel spazio-tempo” alla ricerca di una scienziata che si è perduta in un’altra dimensione. 

Con Rai Ragazzi stiamo lavorando anche a una ulteriore evoluzione del brand Mini Cuccioli con la realizzazione della serie “Mini Cuccioli e i Dino Cuccioli”. I nostri piccoli eroi incontreranno un “nuovo mondo” popolato dai divertentissimi “Mini Dinosauri”. Siamo certi che questi nuovi personaggi saranno una inesauribile fonte di ispirazione per i nostri “amici” licenziatari. 

… E della terza novità, “The Black Diamond Race” (9 x 60’), parlerò nella prossima intervista.

Prima di salutarci, quali sono gli obiettivi strategici di Gruppo Alcuni?

Dal punto di vista ideativo stiamo lavorando a serie che coinvolgano nuovi target (preadolescenti e adolescenti in primis) che ci permettano di conseguenza di aprire nuovi orizzonti alle nostre proposte.

Dal punto di vista produttivo, vogliamo continuare a realizzare delle serie completamente “Made in Italy” come abbiamo fatto con tutti gli episodi di Mini Cuccioli, con Vlady & Mirò, ecc. In questo contesto si inserisce la scuola per animatori che abbiamo realizzato a Trento grazie al supporto di Provincia, TFC, Green Ink Animation e Istituto Artigianelli.

Infine, stiamo ampliando tutti i nostri team al fine di poter rispondere alle nuove sfide che il settore dell’intrattenimento ci pone quotidianamente.

Una serie animata per la pace

In questo momento è indispensabile parlare con i bambini di quello che sta accadendo, in modo che non si facciano “sorprendere” da informazioni carpite senza un corretto filtro in grado di renderle idonee e adeguate alla loro capacità di comprensione. Gruppo Alcuni lo sta facendo con la riproposta della serie “Un disegno per la pace”, una coproduzione tra Gruppo Alcuni, Rai Ragazzi e UNESCO Associated Schools Project Network.

Questa collaborazione ha portato alla realizzazione di 26 brevi cartoon creati sulla base delle idee dei ragazzi di tutto il mondo. La serie fornisce ai piccoli una semplice ma chiara prospettiva per il futuro che può avere una sola direzione: una educazione alla solidarietà, alla cooperazione, in una parola alla PACE! 

Iscriviti alla nostra newsletter


Leggi il nostro ultimo numero


Richiedi_Ora_Abbonamento