fbpx
Interviste

INTERVISTA ESCLUSIVA A NICOLAS LOUFRANI, CHIEF ENGAGEMENT OFFICER DI SMILEY

9 Giu - 2022

Tags from the story: .

Nicolas Loufrani parteciperà a un panel all’Europe’s Brand & Licensing Innovation Summit che si terrà a Londra il 21 giugno

Insieme al fondatore e CEO di The Point.1888, Will Stewart, e al fondatore e CEO di Products of Change, Helena Mansell-Stopher, Nicolas parlerà di come lo scopo generi il successo, del perché sia importante per le aziende e i clienti, del ruolo che il settore delle licenze deve svolgere e delle opportunità che può creare.

Ci dica, chi è lei e come si inserisce la sua azienda nell’ecosistema del licensing?  

Sono l’amministratore delegato di Smiley Company.

Siamo una società di licenze, il che significa che esistiamo grazie alla co-creazione con i nostri partner di marca e di vendita al dettaglio.  Abbiamo prodotti in 14 categorie diverse, tra cui moda e accessori, bellezza, arredamento, ma anche editoria, cibo e bevande.  Collaboriamo con i più grandi e migliori partner globali e locali per diffondere la felicità attraverso co-creazioni uniche e coinvolgenti con un messaggio di marketing positivo.  La nostra visione è quella di concentrarci sull’innovazione, sulla creatività e su un approccio unico a ogni partner, per creare prodotti davvero interessanti e stimolanti.

Qual è la sfida più grande per il settore delle licenze in questo momento? 

Se parlo di sfide legate al mio panel al B&LIS, dovete capire che lo scopo del settore delle licenze è quello di creare costantemente nuove tendenze della cultura pop. Quello che gli operatori del settore vogliono è assicurarsi che alle nuove generazioni di bambini e ragazzi piacciano i nuovi cartoni animati, i nuovi film, le nuove pop star, i nuovi eventi globali, in modo da poter vendere nuovi prodotti che saranno superati il prima possibile e poter vendere qualcos’altro. È un’industria basata sulla novità, che è l’opposto della sostenibilità. E poi ci sono gli evergreen, come noi, che potrebbero essere considerati sostenibili finché la gente li compra solo di seconda mano. Non c’è bisogno di comprare una nuova bambola Barbie quando ce ne sono centinaia di milioni usate, non c’è bisogno di un nuovo set Lego quando esistono già miliardi di mattoncini e non c’è bisogno di una nuova maglietta Smiley quando ce ne sono milioni disponibili su piattaforme vintage. Eppure il nostro settore fa parte di una catena di approvvigionamento che permette a miliardi di persone sulla terra di avere un lavoro in vari settori e di mantenere le loro famiglie. L’unico modo per conciliare questi due aspetti opposti è creare gli standard per mantenere i posti di lavoro di cui abbiamo bisogno per sopravvivere, rispettando al contempo l’ambiente di cui abbiamo bisogno per sopravvivere.

E questo si collega perfettamente alla sua sessione B&LIS, in cui si parla di come lo scopo generi il successo? Ci parli di questo e del ruolo che il settore delle licenze deve svolgere.

Scopo significa molte cose. In questo momento si parla di sostenibilità, ma le IP che hanno uno scopo sono sempre esistite. Per me Sesame Street è l’esempio migliore di un marchio che ha uno scopo reale, quello di educare i bambini e sostenere le comunità. E, naturalmente, Smiley, la cui missione è sempre stata quella di diffondere la felicità e il pensiero positivo. Molti marchi sono chiaramente educativi, e anche le materie STEM sono importanti per i bambini. Potremmo discutere di esempi di IP mirate in molti campi.

Come si differenziano i gusti in Europa?

Come sappiamo, l’Europa ha ancora culture molto diverse e IP locali iconiche in ogni Paese. E ci sono anche quelle globali. Lo stesso vale per i marchi e le grandi catene di distribuzione. Quindi, in ogni paese c’è un mix di cultura globale e locale.

A proposito, ci può dire come state festeggiando il vostro 50° anniversario? 

Il nostro 50° anniversario è una pietra miliare per noi, e abbiamo pianificato una serie di attivazioni e collaborazioni con marchi molto speciali che durerà un anno. Abbiamo trascorso gli ultimi due anni lavorando a un’incredibile campagna per l’anniversario, di dimensioni mai raggiunte da nessun’altra IP e frutto della nostra creatività e del nostro network.

Abbiamo aperto più di 80 pop-up shop con grandi magazzini leader a livello mondiale come Galeries Lafayette e Nordstrom. All’interno dei negozi, presentiamo collaborazioni di 65 grandi marchi e design, con prodotti unici da collezione basati sulle opere d’arte create da André Saraiva. Con lui abbiamo lanciato un manifesto globale di street art per la positività nel cuore di 10 città del mondo, con un’affissione guerrilla per diffondere il nostro messaggio “Prenditi il tempo per sorridere”. A ciò si è aggiunta la collaborazione con David Guetta per inserire i manifesti della campagna nel suo video musicale.

Iscriviti alla nostra newsletter


Leggi il nostro ultimo numero


Richiedi_Ora_Abbonamento