fbpx
In evidenza | Interviste

DUECCONSULTING. IL BRAND LICENSING CON UN APPROCCIO INNOVATIVO: INTERVISTA A ROMANA CALDARELLI E NADIA CARON

31 Ago - 2021

Nadia Caron e Romana Caldarelli di DueCConsulting rilasciano un’ intervista esclusiva a LM

La neo-agenzia DueCConsulting, dopo un primo anno di rodaggio, è pronta a raccontare all’industry i suoi progetti e il suo portfolio. Dall’approccio originale al mercato alla scelta di trattare progetti di Brand Extension esclusivamente per i Fashion Brand e l’Art Licensing, le novità da condividere sono molte. Scopriamole insieme in questa intervista esclusiva che Nadia Caron e Romana M. Caldarelli, fondatrici dell’agenzia, hanno rilasciato a LM. 

LM. Chi è Nadia Caron?

NC. Il mio percorso professionale inizia in Disney, dove ho lavorato tanti anni e poi sono passata in Viacom dove ho ricoperto il ruolo di Senior Director Licensing Italy, Greece and Turkey. 

A un certo punto della mia vita professionale, desideravo più bilanciamento tra lavoro e la mia vita privata. Quindi sono arrivata alla decisione che mi serviva una nuova avventura. Da lì ho pensato di dimettermi come dipendente, prendermi una pausa, e iniziare un percorso come consulente. Da li, mi sono ritrovata con Romana, che già conoscevo dai tempi in cui lavoravamo entrambe in Disney, e dopo un lungo confronto, abbiamo deciso di affrontare questa nuova avventura insieme.  

Ci sono molti concetti e molte idee che condividiamo. Ovviamente anche il modus operandi è simile e si impara molto l’una dall’altra. L’esperienza che stiamo vivendo è un’esperienza completa. Grazie al nostro rispettivo background siamo congruenti. Ci completiamo a vicenda anche dalla parte caratteriale. Dalle relazioni professionali prima di tutto cerchiamo il rispetto, la trasparenza e la serietà, elementi fondamentali per portare avanti progetti personali e professionali.

 

LM. Chi è Romana M. Caldarelli? 

RC. Ho iniziato a lavorare in Clementoni. Dopo qualche anno, sono approdata in Disney dove ho conosciuto Nadia e dove sono rimasta circa 5 anni. Successivamente ho lavorato come Marketing e Licensing Manager in altre realtà quali Ferrari, Unoaerre, Trussardi, Rinascente, ampliando così le mie conoscenze con una visione legata anche al marketing e al commerciale. 

Anche a me, come a Nadia, per varie vicissitudini è successo che a un certo punto della vita ho deciso di occuparmi di quello che mi piaceva di più e quindi iniziato a lavorare come libero professionista, attivando degli accordi in esclusiva con alcuni brand e occupandomi di consulenza supportando le aziende clienti nell’ ampliamento e nella diversificazione del loro business. 

Mi dedico anche ad alcune attività didattiche, collaborando con alcuni Istituti di Design e Moda tra cui lo IED di Milano. 

Il Brand è sempre stata la mia passione e la chiacchierata che c’è stata lo scorso anno con Nadia mi ha illuminata! Lavorare insieme è sicuramente più stimolante. Partiamo entrambe da una base comune, che è quella del licensing, ma l’approccio da noi scelto è un po’ diverso da quello della maggior parte delle agenzie. Abbiamo cercato di lasciare un po’ da parte l’entertainment, concentrandoci prevalentemente sul mondo Fashion e sull’Arte. 

 

LM. In cosa Due C Consulting è diversa rispetto alle altre agenzie licensing del mercato italiano, per portfolio e strategia?  

RC. Non vogliamo identificarci propriamente come agenzia, ma piuttosto come consulenti. Desideriamo sottolineare che lavoriamo in modo tailor-made con i nostri clienti che sono sia Brand e Artisti che Aziende che producono e commercializzano i propri prodotti. I principali temi che trattiamo, sono la Brand Identity e la Brand Extension. Lavoriamo – come accennavo poco fa – sia con Licensor che con i potenziali Licensee. Ci concentriamo sulla declinazione di brand che vengono dal mondo della moda, ma anche del design e dell’arte, collaborando con artisti prevalentemente contemporanei.  

NC. In questo mondo abbiamo trovato diversi spunti sia dal punto di vista creativo che dal punto di vista più commerciale. Le aziende, che operano nei settori sopra citati, non hanno sempre la capacità di capire che ci sono delle potenzialità nei loro brand al di fuori del settore in cui operano e facendo operazioni che portano la visibilità del loro marchio su prodotti che non sono propriamente nativi del loro DNA. Per questo parliamo piuttosto di consulenza: oltre gli accordi commerciali, con tanti lavoriamo dal punto di vista della comunicazione, mentre con altri operiamo sullo sviluppo prodotto, piuttosto che commerciale.  

I brand con i quali collaboriamo hanno tutti una visibilità e una connotazione internazionale. Quindi partiamo dall’analisi della storia dei marchi e delle loro potenzialità che si possono sfruttare lavorando in sinergia con noi e rispettando il loro DNA. Questo principio ci ha portato a creare la DueCConsulting, una realtà che abbiamo fortemente voluto perché siamo due professioniste con un’esperienza di livello. Esperienza che possiamo mettere a disposizione delle aziende con cui  collaboriamo.

 

LM. Come scegliete i marchi con i quali collaborare? 

NC. I marchi con cui abbiamo deciso di collaborare sono brand che hanno prima di tutto un respiro internazionale, una solidità economica e in grado di dare garanzie ai partner con cui lavoriamo. Noi operiamo con i licenzianti, ma anche con i licenziatari. Lavoriamo ad hoc su ogni progetto, per cui partiamo sempre con un’attenta analisi del brand considerando innanzitutto la sua storia, i valori, il target che le proprietà desiderano raggiungere, per meglio identificare il progetto più idoneo e con quale modalità.  

Per noi è molto importante la relazione che instauriamo con il brand perché parte tutto da lì. Si condividono le nostre idee, ma soprattutto si ascoltano le richieste del Cliente, perché potremmo avere delle idee ottime da portare avanti, ma bisogna sempre considerare anche quali sono le necessità del brand, sia per valori che per posizionamento. 

Poniamo sempre molta attenzione sul principio che siano brand aperti, flessibili e che si possano fare delle attività con una valenza di un certo tipo, sfruttabile sia dal punto di vista commerciale che dal punto di vista della comunicazione. Con il brand costruiamo volta per volta quali sono le meccaniche e quindi teniamo in considerazione tutta la parte social, così importante in questi ultimi tempi, e consideriamo qual è il prodotto, la distribuzione, il pricing, e supportiamo tutto il processo, dal punto di vista legale piuttosto che creativo.  

RC. La DueCConsulting ha due tipologie di clienti: i brand e le aziende interessate a sviluppare progetti di Brand Extension. Quindi, alcuni nostri clienti sono Aziende che ci affidano la ricerca dei brand più idonei per lo sviluppo di nuove collezioni.  

A volte accade che un’azienda storicamente licenziataria inizi, grazie ad attività di ricerca che effettuiamo, progetti di brand extension con il loro marchio. A nostro parere, in Italia sono tante le aziende che hanno questa opportunità, purtroppo spesso non sviluppata se non in modo random. E questo è uno degli aspetti del nostro lavoro che ci appassiona veramente tanto. Lavorare con la stessa intensità sia con il licenziante che con il licenziatario ci aiuta ad avere una visione molto ampia, e supportiamo entrambi in qualsiasi tipo di progetto.  

Le aziende che si affidano a noi, operano in diverse categorie di prodotto, come abbigliamento, accessori, arredamento, design o food. E noi ci attiviamo in queste ricerche dando sempre anche un contenuto. Ci piace proporre ad un’azienda un brand con il quale si possa creare una sorta di sinergia tra prodotto e brand. 

 

LM. Parliamo dei marchi con cui collaborate. 

RC. Inizio con MOMODESIGNun brand strettamente legato al Design per il suo stile senza tempo. L’obiettivo è infatti di estendere il marchio anche nel settore Fashion al fine di trasmettere quello stile urbano, essenziale con note tecniche e sportive da cui è caratterizzato. È molto conosciuto anche all’estero. È un brand su cui stiamo portando avanti degli ambiziosi progetti di cui sentirete presto parlare.  

Un altro marchio con cui collaboriamo è ENRICO COVERI, un brand sicuramente forte per quanto riguarda la riconoscibilità e sfidante perché declinato in molteplici linee che vanno a ricoprire le varie fasce di mercato, con dei risultati sicuramente eccellenti. Il contatto diretto con la proprietà, ovvero con la signora Coveri, sorella di Enrico Coveri, sicuramente ci ha dato inputs molto interessanti per portare avanti dei progetti nuovi e attuali.  

Altro brand storico, è LOVE THERAPY di Elio Fiorucci, creato all’inizio degli anni 2000. È creatività pura, in cui il colore combina i sentimenti buoni, la natura, l’amore, e tutto quello che può riguardare l’ambiente. Una creatività eccellente e infinita, caratterizzata da colori freschi, tante fantasie con molteplici possibilità di sviluppo. 

LES COPAINSbrand storico italiano creato negli anni Cinquanta da Mario Bandiera, oggi acquisito e gestito dalla famiglia Zambelli, già in passato produttori storici della maglieria. Les Copains, grazie alla nuova gestione, ha debuttato con la collezione Donna nella FW20, mentre per la FW21 ha presentato una capsule Uomo costituita esclusivamente da capi di maglieria. Les Copains è caratterizzato da un heritage molto definito: informale ed elegante, dallo spirito francese coniugato all’eccellenza del savoir faire italiano, fortificato nella sua identità dal posizionamento molto alto nella fascia affordable luxury. 

NC. Ci occupiamo da tempo del Gruppo ARAV che ha in portafoglio brand importanti come SILVIAN HEACH. Il gruppo è nato nel 2002 proprio con questo brand, che è rivolto alle giovani donne dalla filosofia chiara e ambiziosa: creare abiti grintosi, dal pricing altamente competitivo facili da interpretare nell’every day/every time. Nel 2009 Silvian Heach lancia la linea dedicata ai bambini. Nel 2016 ARAV acquisisce il brand JOHN RICHMOND, che sviluppa attualmente l’abbigliamento uomo, donna e bambino e una linea Sport. John Richmond è riconosciuto a livello internazionale; è un brand con un forte heritage disruptive, rock e aperto alle nuove tendenze, molto glamour. Nel 2019 il gruppo acquisisce anche MARCO BOLOGNA, una linea giovane con una forte identità stilistica, attento alla ricerca e alle tendenze street style.

 

LM. Parlateci del vostro portfolio relativo agli artisti

RC. All’interno del nostro portfolio abbiamo delle collaborazioni con diversi artisti. Inizio con The Saturday Evening Post, che altro non è che un archivio americano che raccoglie tutte le opere realizzate per le copertine della Rivista da artisti del calibro di Norman RockwellA. Otto FisherGeorge Hughes e molti altri. Sono opere d’arte, che comunicano tantissimo ancora oggi. Lavoriamo molto bene con loro e ci supportano nel creare rendering o patterns ad hoc in base alle richieste dei potenziali clienti. Si tratta di immagini che possono essere anche un mezzo di comunicazione.

Young&Battaglia sono due artisti che vivono a Londra, un inglese e una italiana che hanno inventato uno stile molto particolare. Si tratta di immagini molto classiche, anche barocche, che però strizzano l’occhio all’ironia. Il lavoro di Y&B fonde spesso vecchio e nuovo, combinando idee familiari per creare qualcosa di originale, proprio come un DJ di musica crea remix di vecchi brani. Il loro obiettivo è di iniettare un senso di meraviglia negli oggetti di uso quotidiano e negli spazi intorno a noi, raccontando storie e creando arte e oggetti che sono un po’ fuori dall’ordinario. 

Altro artista del nostro portfolio è un fotografo italiano, Furio Brigo. Fotografo per passione, si dedica all’Urbex – che sta per urban exploration e consiste nell’esplorare, spesso infiltrandosi, luoghi abbandonati per lo più sconosciuti alla massa. E per questo meravigliosi! Perle di assoluta bellezza architettonica e artistica, dimenticate e lasciate a se stesse e all’incuria. Luoghi che riescono ad emozionare e stupire e che rinascono grazie alla fotografia. Più di un hobby, più di una passione, fare urbex significa amare profondamente ciò che ci circonda, il patrimonio artistico di un Paese come il nostro, l’Italia, che a volte non si accorge di quanto possiede, di quanto vale, della sua meraviglia. Le fotografie di Furio hanno uno spirito dal gusto gotico, misterioso ma soprattutto sono immagini che non lasciano indifferenti. Anche con lui stiamo realizzando un progetto molto interessante, legato al design.

Last but bot least, collaboriamo con una crew di Street Artists capitanati da Kayone e l’Urban Gallery STRADEDARTS. Con loro lavoriamo sulla creazione di diversi progetti, che vanno dalla customizzazione di prodotti, alle live performance in eventi che risultano sempre molto accattivanti. 

 

LM. C’è già qualcosa che possiamo annunciare rispetto ai progetti che state finalizzando? 

NC. Tanti progetti sono in divenire da quando abbiamo iniziatoovvero circa 1 anno fa. In questi mesi abbiamo seminato tantissimo. Per costruire progetti ci vuole tempo e ce ne sono diversi ongoing, mentre altri sono stati definiti, ma hanno bisogno ancora di una formalizzazione. Quindi, al momento non possiamo annunciare niente di ufficiale però molto presto avrete nostre notizie con informazioni più dettagliate. Stay tuned!

 

LM. E invece rispetto ai vostri piani futuri, cosa potete dirci? 

NC.Continueremo la ricerca sia dal punto di vista dei licenziatari che dei Brand , per ampliare il nostro portfolio. Inoltre, consolideremo tutti i progetti che sono stati avviati nel frattempo. 

In futuro, ci focalizzeremo molto su due nuovi ambiti. Uno è quello della puericultura, sia pesante che leggera. Soprattutto in quella pesante abbiamo un progetto molto interessante e che abbiamo già cominciato a sviluppare, e di cui i frutti si vedranno a breve. L’altro focus è quello delle loyalties: sappiamo bene che questo settore è molto importante sia per lo sviluppo del progetto e sia dal punto di vista della visibilità di tutte le attività che si possono fare. 

Una scommessa importante è coinvolgere quei brand che sono ancora restii ad approcciare questo tipo di settore. Infine, stiamo sviluppando un ambizioso progetto nel campo del Luxury Real Estate. 

In generale, il nostro obiettivo è quello di sviluppare progetti di alto livello, in sinergia con professionisti del settore. Vi terremo informati! 

Iscriviti alla nostra newsletter


Leggi il nostro ultimo numero


Richiedi_Ora_Abbonamento


BARBIE E KEN APRONO LA FASHION WEEK
BARBIE E KEN APRONO LA FASHION WEEK

Barbie e Ken aprono la Fashion Week con una capsule collection dedicata alla diversity firmata Alessandro Enriquez Mattel affida ad Alessandro Enriquez l’interpretazione in chiave “enriqueziana” di Barbie e Ken, per una capsule di abbigliamento pop e dal sapore...

leggi tutto
IL LUMINOSO FUTURO DI LOVE, DIANA!
IL LUMINOSO FUTURO DI LOVE, DIANA!

Il franchise di Love, Diana, realizzato da pocket.watch in collaborazione con Diana,  superstar di Youtube a soli 7 anni, ha un enorme successo globale. Ecco le ultime novità che la riguardano Con miliardi di visualizzazioni e centinaia di prodotti distribuiti in ogni...

leggi tutto
LA NUOVA SERIE ANIMATA NINA & OLGA SU RAI YOYO
LA NUOVA SERIE ANIMATA NINA & OLGA SU RAI YOYO

Dall’autrice Nicoletta Costa e i produttori di Francesco la nuova serie animata NINA & OLGA, dal 27 settembre in prima tv alle 16,30 su RAI YOYO Dalla penna di Nicoletta Costa, celebre autrice e illustratrice per l’infanzia con oltre 500 albi illustrati pubblicati...

leggi tutto