fbpx
Interviste | Ultimi reportage

IL FUTURO DEL PROMOTION, TRA DIGITAL E TOY

26 Feb - 2021

LM ha intervistato Gianluca Aprile, CEO Pea & Promoplast

Il 2020 è stato un anno sfidante per tutta l’industria, nessuno escluso, mettendo alla prova in particolare quella del licensing e del promotion. 

Nel settore del collectibles, promotion, kiosk e toys, Pea & Promoplast ha saputo innovarsi e mantenere la sua posizione di leadership come ci racconta Gianluca Aprile, CEO del gruppo, in questa intervista con LM.

Il 2020 è stato un anno sfidante per voi, come per tutto il settore. Come avete operato e che risultati avete ottenuto?

In realtà la sfida per noi è iniziata tre anni fa, con un progetto di costruzione di una nuova Business Unit e con una forte ri-identificazione del nostro business model. La crisi di settore anche per noi è arrivata ma è stata fortemente attenuata dagli investimenti realizzati in precedenza, che ci hanno permesso di chiudere l’anno 2020 con una crescita a due cifre rispetto all’anno precedente. 

Quali sono le scommesse del 2021?

Il 2021 ci vede protagonisti nella distribuzione diretta con un nuovo asset del gruppo, l’inserimento nel mondo del Toy. Infatti, abbiamo appena concluso la realizzazione di due linee di giocattoli a licenza, progettati in house al 100% in Italia.

Siamo oggi attivi nell’editoria con diversi progetti di collezionabili internazionali on air con licenza, quali Mondo Disney, Warner con Harry Potter, destinati all’area kids. Nel canale PROMO supportiamo operazioni di loyalty nelle special collection e, non da ultimo, nel toy avremo in Italia un nuovo lancio già nel prossimo Natale con un’importante property. 

Ci parli del progetto RFID sviluppato per DeAgostini?

La piattaforma con RFID è stata creata e sviluppata per supportare l’ambizioso progetto di DeA con il licensor Walt Disney, e ci vede impegnati attualmente in oltre otto Paesi con circa 6 milioni di dispositivi prodotti ad oggi. 

Intende trasporre questo progetto anche in altri ambiti, per esempio il giocattolo o le loyalty?

Rispetto all’RFID, la nostra Fase Zero è quella attuale del progetto in corso con DeAgostini con milioni di pezzi già in distribuzione per il canale edicola, con previsione di produrne 10 milioni entro il 2022. 

Successivamente, come Fase Uno, il modello RFID avrà una sua naturale implementazione con funzioni aggiuntive e con livelli di finitura diversi per il canale Toy e Loyalty e con la distribuzione del nuovo brand TATA.

Possiamo anticipare che dal terzo quarter 2021 in un’ulteriore fase di sviluppo del progetto, proporremo TATA come piattaforma integrata che ci permetterà di tracciare comportamenti sempre più tailor-made per i nostri clienti sui differenti canali.

Infatti, l’evoluzione dell’attuale progetto RFID, TATA, ci permetterà di creare un ponte tra il mondo fisico e quello digitale. Immaginiamo in futuro, infatti, di poter attribuire oltre ad una identità elettronica ad ogni prodotto fisico, di autenticarlo, raccogliendone i dati di utilizzo, oltre ai valori comportamentali dei consumatori per poi trasferirli all’RFID Value Chain.

LM. Quali sarebbero i suoi punti di forza?

Quello che stiamo facendo è una Business Unit che tramite utilizzo dell’RFID ci permetta di qui in avanti di dare vita al prodotto fisico creando un ponte sul mondo digitale. Al di là di poter sviluppare e fruire contenuti, il più delle volte accompagnati da licenze e marchi, potremmo avere l’opportunità di intercettare gli interessi dei bambini ai quali ci rivolgiamo con una consolidata expertise, e profilare in maniera più accurata i successivi contenuti tramite i loro desideri e le loro esigenze.

Tramite l’utilizzo di strumenti come l’RFID, si potrà iniziare ad utilizzare i dati che avremo tramite un sistema di data entry con i nostri clienti e accompagnarlo non solo nel mercato editoriale, ma anche promozionale e toys. Il sistema TATA è un insieme di dispositivi che faranno fruire contenuti in formato digitale, tramite device e prodotti cari ai bambini di fruizione immediata. Il nostro intento nei prossimi 3 anni è poter fornire ai nostri partners informazioni su desideri e comportamenti dei loro clienti verso i loro marchi. 

La nostra Vision è costruire progetti che travalichino la loro essenza di prodotto fisico, fornendo informazioni sempre più puntuali sul loro utilizzo e immaginarlo applicato in diversi ambiti merceologici e distributivi.

Iscriviti alla nostra newsletter


Leggi il nostro ultimo numero


Richiedi_Ora_Abbonamento


LA SERIE TV FIXIES PER H&M
LA SERIE TV FIXIES PER H&M

H&M ha annunciato il lancio della collaborazione con la popolare serie animata russa "The Fixies" di Riki Group. La collezione sostenibile con gli amati personaggi sarà disponibile nei negozi H&M in Russia, Bielorussia e Kazakistan, oltre che sul sito...

leggi tutto