fbpx
Trends & Research | Ultimi reportage

GIOVANI E CAMPAGNE MARKETING, LA RIVOLUZIONE È GIÀ IN ATTO

5 Gen - 2021

Tags from the story: Culture Next, Invicta, Spotify, Vans.

I giovani di oggi hanno una mentalità completamente diversa rispetto a quelli di qualche anno fa e ciò si riflette anche sugli acquisti

Creativi, digitali, rivoluzionari. I giovani di oggi hanno una mentalità completamente diversa rispetto a quelli di qualche anno fa e ciò si riflette anche sugli acquisti. Secondo lo studio Culture Next di Spotify, la Genazione Z (quella che comprende i ragazzi nati tra il 1995 e il 2010) ha una visione del presente e del futuro del tutto nuova, con una ricaduta su tutti gli aspetti della vita: dall’istruzione al lavoro fino ai rapporti sociali.

Un dato interessate riguarda la visione della società. Infatti il 62% degli intervistati ha dichiarato di essere pronto a ricostruire l’intera organizzazione sociale dalle fondamenta. Il dato, frutto di un sondaggio realizzato in questo 2020, riflette tutti gli avvenimenti che hanno scosso le coscienze e che nei più giovani hanno avuto più impatto. Innanzitutto lo scoppio della pandemia, che ha portato a come la didattica a distanza e l’adozione sempre più frequente dello smartworkinkg, l’uccisione di George Floyd e la vittoria di Joe Biden contro Donald Trump.

Insomma per entrare in contatto con i giovani del 2020 occorre conoscere i loro  valori, così da creare campagne pubblicitarie mirate.

AUTONOMIA E CREATIVITA’: LE NUOVE BASI SOCIALI DELLA PROSSIMA GENERAZIONE

Se fino a qualche anno fa il giovane medio aveva l’ambizione di laurearsi e lavorare in un posto fisso, oggi  per il proprio futuro sogna una carriera dove possa esprimere al meglio le proprie attitudini. Molti infatti  considerano un piano di istruzione diverso dalla laurea subito dopo il liceo, magari iscrivendosi a corsi di formazione, dove per entrare serve solo il diploma e non necessariamente il titolo di laurea. Quanto al lavoro, il 65% dei giovani della Generazione Z prevede di essere, o è già, imprenditore di sé stesso. Un quadro del tutto innovativo che distrugge le vecchie credenze.

LE RICHIESTE AI BRAND

In un contesto così diverso rispetto al passato, cambiano anche la relazioni con i marchi. Per molti degli appartenenti alla Genezazione Z, un marchio non deve solo vendere prodotti utili ma deve riflettere dei valori in linea con il proprio pensiero e coinvolgerli il più possibile nelle campagne pubblicitarie. Valorizzare la responsabilità sociale di un brand è senz’altro un metodo per attrarre di più giovani, ad esempio citando le buone pratiche per il rispetto dell’ambiente.

Ma oggi si sa, attraverso i social-network  è possibile entrare a far parte di una comunità e, più dei senior, i giovani commentano notizie o lanci di prodotti. Dunque aggiornando costantemente i profili social con contenuti originali e divertenti è possibile aumentare il numero di follower e conquistare clienti anche fuori dal proprio ratget.

LE CAMPAGNE PIU’ RAPPRESENTATIVE PER I GIOVANI

Il primo passo per parlare con i giovani è conoscere le loro aspettative. Invicta, per pubblicizzare la collezione Eco Material (zaini in tessuto riciclato da bottiglie), ha realizzato una campagna promozionale dal linguaggio sintetico e dalla grafica austera, adatta a riviste e quotidiani e ai profili e-commerce. Nel testo  infatti il gruppo dichiara che per ogni zaino della linea sono state riciclate delle  bottiglie e che l’obiettivo di riutilizzare 62 tonnellate di plastica è stato superato, tanto che ad oggi l’azienda ha riciclato ben 75 tonnellate.

Più coinvolgente Vans, che lo scorso ottobre ha lanciato Checkerboard Day, un’iniziativa nata per promuovere il potere dell’espressione creativa a livello globale. Dopo il periodo di isolamento, il Checkerboard Day di quest’anno è stato interamente dedicato al ruolo vitale che la creatività ricopre nell’aiutare gli individui e le comunità in materia di salute mentale e benessere. Quest’anno, Vans intende donare una somma pari a 1 milione di dollari a favore di 10 enti di beneficenza che offrono programmi incentrati sulla creatività come risorsa per affrontare i fattori di stress legati alla salute mentale e fisica. La campagna ha coinvolto anche gli acquirenti, invitandoli a fare delle donazioni o a inviare selfie con le maglie a marchio Vans.

Due esempi di campagne promozionali che hanno rafforzato la propria immagine attraverso la comunicazione dei propri valori.

A cura di Matteo Melani

Iscriviti alla nostra newsletter


Leggi il nostro ultimo numero


Richiedi_Ora_Abbonamento


LITTLE DOT STUDIOS PARTNER CON IL PANTOSAURUS PER YOUTUBE!
LITTLE DOT STUDIOS PARTNER CON IL PANTOSAURUS PER YOUTUBE!

Edutainment Licensing è stato nominato per la distribuzione dell’animazione Pantosaurus di Little Dot Studios su YouTube Little Dot Studios è un'agenzia di contenuti digitali e una rete multimediale pluripremiata ed è il più grande distributore di televisione per...

leggi tutto