LA WEB SERIE TEEN RAJEL DAL 9 LUGLIO SU YOUTUBE

Dal 9 luglio arriva Rajel, la web serie teen del progetto italiano OLTRE. Dedicata all’accoglienza  e all’integrazione sociale, ha come ambassador il cantante Mahmood

 

La web serie Rajel rappresenta uno dei prodotti principali della campagna di comunicazione di OLTRE, il progetto italiano supportato dalla Commissione Europea, per sostenere i giovani di nuova generazione che si trovano in situazioni di esclusione e vulnerabilità.

La serie, che debutta sul canale Youtube del progetto giovedì 9 luglio, racconta delle esperienze di un gruppo di adolescenti assoldato da una casa di produzione per girare una serie tv.

Gli attori sono tutti non professionisti, selezionati tra i giovani che hanno partecipato ai laboratori teatrali promossi da OLTRE. Per i ruoli principali (Raf e Fatima) sono stati scelti due ragazzi italiani di nuova generazione, di origine marocchina: Ramzi Lafrindi, già noto sul web per i suoi video comici e Dounia Filali, brillante studentessa di Scienze Politiche.

“Rajel” è la parola araba per dire “uomo”: il titolo racchiude il conflitto interiore vissuto dal protagonista Raf, nell’intrecciarsi di intense vicende che lo porteranno a capire cosa significa davvero “essere un uomo” e a decidere che tipo di persona vuole diventare.

La colonna sonora è curata da Maruego, trapper milanese ugualmente di origine marocchina, mentre il cantante Mahmood sostiene il progetto in vari modi come ambassador. Ad esempio i 4 episodi della serie sono introdotti da un video clip dove l’artista racconta un suo ricordo o esperienza personale, che riprende il tema principale di ogni puntata.

A fine 2020, quando il progetto OLTRE sarà terminato, i curatori pensano di proporre la serie anche alle produzioni televisive. 

Teaser ufficiale con Mahmood: https://www.youtube.com/watch?v=NIgQ01sa5cg

Canale youtube per vedere la serie ed altri contenuti video originali: https://www.youtube.com/channel/UCH4ihdEXS__exXuvF8RwsFQ/featured

Sito del progetto OLTRE: https://oltre.uniroma2.it

 

a cura di Alessandra Maccaferri

Tags from the story