DHX MEDIA CAMBIA NOME IN “WILDBRAIN”

L’aver rinominato il brand in “WildBrain” in tutte le Business Unit e la nuova struttura organizzativa riflette il focus sulla creatività, i media digitali e la gestione a 360° delle properties

DHX Media, azienda globale di contenuti e marchi per bambini e famiglie, ha presentato oggi i risultati del quarto trimestre (“Q4 2019”) e di fine anno (“Fiscal 2019”) per il periodo chiuso al 30 giugno 2019. L’azienda ha inoltre annunciato che cambierà il proprio nome in WildBrain e ha iniziato a sviluppare una nuova brand identity aziendale. Inoltre, la Società ha avviato una riorganizzazione del management e del business per far progredire le proprie priorità strategiche e ha nominato un nuovo Chief Financial Officer (“CFO”).

Eric Ellenbogen, l’Amministratore Delegato e Vicepresidente recentemente nominato dall’azienda, ha detto: “Nell’esercizio finanziario 2019, abbiamo avanzato le nostre priorità di creare contenuti premium, incrementare il nostro business AVOD, migliorare il nostro flusso di cassa e rafforzare il nostro bilancio. Nel quarto trimestre del 2019, il fatturato è salito del 12% a 108,8 milioni di dollari e l’EBITDA rettificato è salito del 26% a 20,2 milioni di dollari.”

Rebranding as WildBrain abbraccia il nostro impegno per la creatività, l’immaginazione e l’innovazione e il nostro approccio a 360° alla gestione del marchio. Per molti anni, il nostro gruppo WildBrain è stato all’avanguardia nel settore dei media digitali. Mentre quel paesaggio continua ad evolversi rapidamente, è giunto il momento di unificare tutte le parti della nostra azienda sotto il nome e la cultura imprenditoriale che WildBrain rappresenta“.

Raggruppamento aziendale in tutto il mondo come WildBrain

Il rebrand completo dell’azienda in WildBrain comprende un nuovo logo e un nuovo sito web. Un nuovo slogan per l’azienda – “Imagination runs wild” – parla di come diventare la scelta migliore per i talenti e un’azienda dove la creatività viene prima di tutto. Il sito web dell’azienda è ora disponibile all’indirizzo www.wildbrain.com. Il business YouTube dell’azienda, precedentemente noto come “WildBrain”, è stato rinominato “WildBrain Spark”.
L’azienda sarà presente alle prossime grandi conferenze commerciali, Brand Licensing Europe e MIPCOM, con il nuovo marchio WildBrain.
Agli azionisti della Società sarà chiesto di approvare una delibera speciale per cambiare la ragione sociale in WildBrain alla prossima assemblea annuale degli azionisti del 2019, prevista per dicembre 2019. A seguito dell’approvazione, la Società prevede inoltre di modificare il proprio ticker alla Borsa di Toronto (“TSX”) e al NASDAQ in “WILD”. Fino a quel momento, la Società continuerà a riferire con il nome DHX Media e a negoziare su entrambe le borse con i simboli attuali, DHX sul TSX e DHXM sul NASDAQ.

Gestione e riorganizzazione aziendale a supporto della strategia aziendale

Nell’ambito del riposizionamento strategico, il nuovo Amministratore Delegato della Società ha avviato, a seguito della chiusura dell’esercizio, una riorganizzazione del management per semplificare la struttura organizzativa e ridurre i costi. Queste iniziative sono iniziate nel primo trimestre del 2020 e dovrebbero essere completate entro la fine del 2020. Di conseguenza, l’azienda prevede di incorrere in oneri di riorganizzazione di cassa una tantum nell’intervallo di $10,0 – $12,0 milioni che si prevede di generare un risparmio annuo di circa $10,0 milioni. Una parte di questi risparmi sarà reimpiegata per investire in aree di crescita del business, inclusi i nostri marchi e il nostro business AVOD.
Nell’ambito di questa riorganizzazione, Aaron Ames, Chief Operating Officer (“COO”), è stato nominato CFO con effetto immediato, succedendo a Doug Lamb, che ha deciso di dimettersi. Per garantire una transizione senza intoppi, Lamb rimarrà in azienda con un ruolo consultivo fino al 31 ottobre.