INTERVISTA CON MARIE LAURE MARCHAND

Chefclub Network. Un nuovo approccio all’alimentazione

LM intervista a Marie-Laure Marchand, che di recente è entrata a far parte di Chefclub Network come SVP Global Consumer Products & Business Development, con l’obiettivo principale di portare l’approccio licensing in questa azienda mediatica, innovativa, dedicata al cibo e alla cucina.

Puoi dirci qualcosa di più su Chefclub? Qual è l’idea alla base e come è iniziato tutto?

Nel febbraio 2016, Chefclub è stato lanciato a Parigi. Chefclub è stato fondato da tre fratelli che si sono avvicinati per divertimento alla cucina. Con un precedente background nel settore del social gaming, hanno identificato un’opportunità di crescita al confine tra video e cucina. Chefclub è nato tra le dispense della gente con l’ambizione di creare ricette straordinarie utilizzando ingredienti semplici. Fin dall’inizio, hanno investito sui contenuti trasformando semplici video di ricette in intrattenimento popolare in grado di raggiungere milioni di spettatori. Con questo posizionamento unico, Chefclub è stato per 3 anni consecutivi il marchio food che ha avuto la maggior crescita sulle piattaforme social.

Quali sono i fattori chiave alla base del successo di Chefclub?

Abbiamo investito prima di tutto nella costruzione di un’organizzazione di produzione basata sui dati, senza alcun riguardo per i costi e la monetizzazione quando la maggior parte dei players cercava invece di massimizzare i ricavi pubblicitari e minimizzare i costi di produzione. Quello che poteva apparire come un investimento irrazionale si è poi sviluppato in un intrattenimento di alta qualità che ha portato gli spettatori ad un’affinità emotiva e ad una fiducia verso il nostro marchio. Chefclub ha sfruttato con successo le piattaforme di social media per presentare il marchio ad un vasto pubblico – con un impegno che ha cambiato gli spettatori in consumatori. Il nostro business si svolge in due modi: o direttamente attraverso la creazione di prodotti e servizi basati sui contenuti o indirettamente concedendo licenze Chefclub a partner esperti, ampliando così i nostri canali di distribuzione.

Dove siete maggiormente presenti e in quali lingue sono tradotti i vostri canali?

La nostra portata globale è di circa 2 miliardi di visualizzazioni al mese e i nostri 5 canali (Chefclub Original, Chefclub Light & Fun, Chefclub Daily, Chefclub Kids e Chefclub Cocktail) sono disponibili in 8 lingue diverse: Francese, Inglese, Tedesco, Italiano, Spagnolo, Brasiliano, Cinese, Cinese e Coreano.

Originariamente l’idea era quella di costruire l’equivalente europeo per Tasty/Tastemade ma non c’è confine sulle piattaforme sociali e il Nord America è diventato il nostro più grande pubblico. Chefclub sta costruendo un marchio globale di cucina, da Parigi con un team molto internazionale. Chefclub è leader in Europa e in America Latina. In Corea, Chefclub si è sviluppato attraverso partnership strategiche con piattaforme locali (Naver/Line). In Cina, Chefclub è cresciuto rapidamente rispetto ai concorrenti locali.

Qual è il vostro target group principale?

Il nostro pubblico principale è costituito da donne tra i 25 e i 45 anni. Tuttavia, ci rivolgiamo a tutti i soggetti. Chefclub raggiunge 200 milioni di persone ogni mese, adattando il suo contenuto al DNA e al pubblico di ogni piattaforma social. Attraverso Tiktok, Snap, Instagram, Youtube e Facebook i contenuti di Chefclub si rivolgono a ragazze e ragazzi dai 3 ai 99 anni.

Avresti voglia di condividere alcuni dati chiave di questo successo?

Abbiamo oltre 1 miliardo di visualizzazioni organiche al mese, 80 milioni di follower attraverso i nostri 5 canali tematici digitali su base globale e più di 2 milioni di follower al mese. Questo rende Chefclub il marchio di cucina in più rapida crescita al mondo su piattaforme sociali.

Quanti canali avete, che format usate per i vostri contenuti?

Il catalogo di Chefclub è cresciuto abbastanza velocemente ed è organizzato in 5 canali orientati al mercato, ognuno focalizzato su un pubblico mirato.

  • Chefclub original: Stupisci i tuoi amici e la tua famiglia con ricette straordinarie.
  • Chefclub Daily: Cibo quotidiano, reinventato.
  • Chefclub Kids: Attrarre i bambini in cucina per passare del tempo in famiglia.
  • Chefclub Light & Fun: Perdere peso con un sorriso.
  • Chefclub Cocktails: Ravviva la tua notte con cocktail straordinari.

Il posizionamento accurato di ogni canale crea opportunità senza pari di franchising dei contenuti e l’occasione di offrire prodotti e servizi dedicati.

Chefclub Original è il canale leader, ma stiamo dando ad ogni canale un’attenzione specifica, aggiungendo nuovi contenuti per potenziarli tutti.

Avete una categoria per bambini? Come siete strutturati?

Dopo il successo del nostro canale Kids abbiamo dedicato una parte del 2019 al lancio di una nuova esperienza di cucina per dare valore alle verdure. I Kiddoz sono intelligenti misurini abbinati ai 6 personaggi dei cartoni animati dello Chefclub per rendere la cucina giocosa e semplice. I Kiddoz sono più che dei misurini, sono un’esperienza. Accuratamente abbinati a un libro di cucina, un’app e brevi video digitali, accessibili tramite QR code, hanno inventato un’esperienza di cucina completamente nuova per i bambini. Strettamente interconnessi attraverso i nostri video social, milioni di spettatori interagiscono con le ricette dei prodotti che sono direttamente disponibili per l’acquisto online. Le famiglie potranno vedere sul sito web Chefclub i contenuti pubblicati dagli altri utenti mentre cucinano insieme e pubblicano con orgoglio le loro creazioni Kiddoz; dando il via ad un circolo virtuoso di condivisione. Siamo molto entusiasti di questo nuovo fantastico concetto di cucina a misura di bambino e stiamo già ricevendo molti segnali positivi dalla nostra comunità.

Potresti dirci qualcosa di più sullo sviluppo editoriale?

Il posizionamento accurato di ogni canale crea opportunità ineguagliabili di franchising dei contenuti e permette di offrire prodotti e servizi dedicati. L’editoria è un buon esempio di come trasformare gli spettatori in clienti. Abbiamo creato la nostra divisione editoriale interna e finora abbiamo venduto 500 mila libri. Ora questa nostra divisione è stabile e abbiamo grandi aspettative per la fine di quest’anno. I nostri libri sono disponibili su Amazon, sulla nostra piattaforma di e-commerce, ma anche in più di 800 punti vendita in Francia con Fnac, Cultura, Leclerc (Espace Culturel) e librerie indipendenti, nonché in Germania presso Weltbild.

Per quanto riguarda il licensing, quali sono i vostri obiettivi per il futuro?

Lo sviluppo del licensing è un obiettivo strategico fondamentale per Chefclub. Per perseguire questo obiettivo è stata recentemente creata una posizione senior. L’ambizione di Chefclub è di estendere l’influenza del marchio attraverso i social media e raggiungere i suoi clienti con ogni occasione di contatto, sia che si tratti di prodotti di consumo, promozioni, eventi speciali o al dettaglio. Andando oltre la sfera digitale, è fondamentale per noi consolidare la consapevolezza del nostro marchio e stabilire una fidelizzazione sana e di lungo termine.

Quali sono i vostri progetti più importanti?

Il nostro raggio d’azione è globale, quindi assumeremo agenti di licenza in tutto il mondo e ci occuperemo direttamente dello sviluppo del marchio solo nel nostro territorio, in Francia. Presto nomineremo agenti in Europa e Nord America. Cercheremo agenti in Germania, Spagna, Spagna, Messico, Brasile e Cina e incontreremo le agenzie alla prossima BLE di Londra.

Attualmente stiamo intavolando trattative con i licenziatari di utensili da cucina, prodotti da forno, biancheria per la casa, editoria, cancelleria e alimentari e speriamo di poter annunciare quest’anno importanti partnership strategiche….. Quindi rimanete sintonizzati!